Kreatore.it

Sviluppo applicativi Lamp

Host, VirtualHost e LocalHost

Scritto da: | Categorie: ,

Dopo aver spiegato velocemente come si installa il web server apache su linux e come attivare, se non già funzionante il mod_rewrite ovvero la funzione per gli url facili, continuiamo la preparazione della nostra macchina per ospitare i nostri siti da mettere successivamente online.

Sono pochi i passaggi da fare, ma per farli bisogna avere chiaro in testa il risultato finale:
a noi interessa poter accedere ad ogni sito web presente nella DCR, come fosse un sito a se stante e non una sottodirectory di http://localhost.

Come prima cosa meglio spostare la DCR all’interno della cartella /home ad esempio in /home/Nomeutente/www/ cosi anche in caso di azzeramento del sistema i dati saranno salvi (poi ci occuperemo anche del DB.)
Quindi creiamo la nostra cartella www ed assegnamo il nuovo virtual host modificano di file presenti nella cartella /etc/apache2/sites-available/ accedendovi; in sequenza facciamo (una volta all’interno della directory):

  1. Disabilitiamo l’attuale configurazione sudo a2dissite 000-default.conf
  2. Creiamone una copia sudo cp 000-default.conf new_def.conf
  3. Tramite nano modifichiamo il file sudo nano new_def.conf come il seguente
<VirtualHost *:80>
	ServerAdmin webmaster@localhost
        ServerName localhost
     # Indexes + Directory Root.
        DirectoryIndex index.html index.htm index.php
        DocumentRoot /home/Nomeutente/www/
        Alias /phpmyadmin /usr/share/phpmyadmin
        Alias /mailmanager /var/www/mailmanager
        <Directory />
                Options FollowSymLinks
                AllowOverride All
        </Directory>
        <Directory /home/Nomeutente/www>
	       	Options Indexes FollowSymLinks
       		AllowOverride None
		Require all granted
	</Directory>
     # CGI Directory
     # ScriptAlias /cgi-bin/ /home/Nomeutente/www/cgi-bin/
     # <Location /cgi-bin>
     #       Options +ExecCGI
     # </Location>
     # Logfiles
     # Ricordarsi di creare la directory
        ErrorLog  /home/Nomeutente/www/errohttp://localhost/floxim/install/index.phpr.log
        CustomLog /home/Nomeutente/www/access.log combined
</VirtualHost>
  1. Abilitiamo quindi la nuova configurazione sudo a2ensite new_def.conf
  2. Ricarichiamo e riavviamo Apache sudo service apache2 reload e sudo service apache2 restart

Ora se proviamo a digitare localhost nel browser verremo reindirizzati alla nuova DCR.

Come è facile intuire, per raggiungere il nostro obiettivo, ci basterà ripetere il tutto dal 2° passaggio, dopo aver creato la nostra cartella che conterrà il sito web.
Avendo diversi siti web in sviluppo, per comodità e per differenziarli da quelli online, io utilizzo l’estension .host

  1. Creiamo la nuova cartella che conterrà il sito web, ad esempio /home/Nomeutente/www/test.host
  2. Accediamo alla cartella di gestione delle configurazioni ai apache2 cd /etc/apache2/sites-available
  3. Creiamo una copia della nostra nuova configurazione sudo cp new_def.conf test_host.conf
  4. Tramite nano modifichiamo il file sudo nano test_host.conf come il seguente
<VirtualHost *:80>
	ServerAdmin webmaster@test.hostt
        ServerName test.host
        ServerAlias www.test.host
     # Indexes + Directory Root.
        DirectoryIndex index.html index.htm index.php
        DocumentRoot /home/Nomeutente/www/test.host/
        Alias /phpmyadmin /usr/share/phpmyadmin
        <Directory />
                Options FollowSymLinks
                AllowOverride All
        </Directory>
        <Directory /home/Nomeutente/www/test.host/>
	       	Options Indexes FollowSymLinks
       		AllowOverride None
		Require all granted
	</Directory>
     # CGI Directory
     # ScriptAlias /cgi-bin/ /home/Nomeutente/www/test.host/cgi-bin/
     # <Location /cgi-bin>
     #       Options +ExecCGI
     # </Location>
     # Logfiles
     # Ricordarsi di creare la directory
        ErrorLog  /home/Nomeutente/www/test.host/error.log
        CustomLog /home/Nomeutente/www/test.host/access.log combined
</VirtualHost>
  1. Abilitiamo quindi la nuova configurazione sudo a2ensite test_host.conf
  2. A questo punto prima di digitare nel browser il nostro nuovo indirizzo locale, dobbiamo assegnare il corretto DNS al dominio. Per farlo dobbiamo semplicemente aggiungere una riga nel file /etc/hosts/. Apriamolo sudo nano /etc/hosts e modifichiamo cosi:
127.0.0.1       localhost
127.0.0.1       test.host
  1. Dopo aver salvato il file ricarichiamo e riavviamo Apache sudo service apache2 reload e sudo service apache2 restart

A questo punto possiamo accedere direttamente alla nuova cartella digitando l’indirizzo test.host nel nostro browser.

Tags: , , , , , , ,

Articoli Simili

Cerca per tag

admin, ajax, android, apache, app, audio, backup, beta, blog, bordi, browser, caffè, calcolo, calibre, categorie, cd, chrome, clienti, cloud, cms, condivisione, css3, csv, database, debian, desktop, download, drive, driver, dump, e-reader, evolution, file, firefox, flash, font, foto, freelance, funzioni, gd, gedit, gimp, htc, html5, iexplorer, immagini, indirizzo, inkscape, internet, ip, iphone, java, javascript, jquery, kivy, kv, less, lettura, link, linux, live, mac, macchina, mail, menu, mobile, mod, mp3, mysql, nautilus, network, newsletter, ombra, open office, opera, os, paypal, pdf, picasa, plugin, python, safari, skype, smartphone, smf, ssh, stampante, tabs, tag, tastiera, terminale, test, testo, textile, textpattern, theme, ubuntu, usb, video, web editor, website, windows, wysiwyg, xfce4, youtube

Cerca per categoria

© 2011 Kreatore.it :: Sito web realizzato da Marco Casalegno

TXP | Admin | Home | Back to Top

Tutte le informazioni e le immagini sono rilasciate sotto licenza secondo la Creative Commons License 2.0.