Kreatore.it

Sviluppo applicativi Lamp

Kobo reader, Calibre e la loro interazione

Scritto da: | Categorie: ,

Ormai è da qualche mese che uso quotidianamente il Kobo Touch. Mi è stato regalato in sostituzione di un altro e-reader con schermo retro illuminato un po più sempliciotto. Volevo questo modello perchè confrontato con i suoi ‘concorrenti’ e quello che offre un rapporto migliore tra qualità dello schermo, durata della batteria, capacità di memoria e prezzo.

Non sto a fare una descrizione del prodotto o dei suoi utilizzi: ci sono migliaia di recensioni in tutte le lingue ed in tutte le salse su internet.
Quello che oggi mi interessa ricordare è come connetterlo correttamente con un programma usato tantissimo (anche da me) per la gestione dei libri: Calibre.

Calibre è un software scritto in Python e ad oggi è rilasciato nella release 1.15.0 mentre nei vari repository per Ubuntu non si trova l’ultima release.
Cercando in rete ho trovato alcune indicazioni per aggiungere un ppa legato a Calibre, ma per la versione 12.04 di Ubuntu comunque non veniva aggiornato.

La mia scelta quindi, è stata quella di creare una copia della cartella ove vengono salvati tutti i libri e i metadati $HOME/.calibre_books quindi di rimuovere Calibre (se era già installato) ed installarlo direttamente seguendo il comando presente sul sito ufficiale.

Riporto il link di installazione semplicemente per comodità in data 24/01/2014.
sudo python -c "import sys; py3 = sys.version_info[0] > 2; u = __import__('urllib.request' if py3 else 'urllib', fromlist=1); exec(u.urlopen('http://status.calibre-ebook.com/linux_installer').read()); main()

L’unica precisazione da fare in questo caso, è che all’inizio dell’installazione viene chiesta la cartella ove installarlo e bisogna specificare /opt e pensa lui ad aggiungere la cartella /calibre

Quando si avvia per la primo volta Calibre, il programma chiede ove salvare tutti i libri: il consiglio è quello di indicargli la cartella nascosta originale, copiata precedentemente.
A questo punto se avevamo dei libri già caricati in Calibre, all’apertura della versione aggiornata li troveremo nuovamente presenti.

Creiamo gli scaffali su Kobo, autonomamente

Colleghiamo il nostro Kobo al pc, cancelliamo tutti i file esistenti tramite il file manager, quindi apriamo Calibre. Il programma riconoscerà automaticamente il dispositivo. Controlliamo che non vi siano file mancanti cliccando su Dispositivo->Mostra i libri nella memoria principale quindi configuriamolo tramite Dispositivo->Configura il dipositivo
Clicchiamo su Crea librerie e nel campo di input vuoto a sinistra inseriamo il valore per cui lui creerà gli scaffali: Autore, Serie, Tag ecc ( series oppure authors )
A questo punto quando carichiamo un libro, automaticamente Kobo creerà lo scaffale relativo

Tags: , ,

Articoli Simili

Cerca per tag

admin, ajax, android, apache, app, audio, backup, beta, blog, bordi, browser, caffè, calcolo, calibre, categorie, cd, chrome, clienti, cloud, cms, condivisione, css3, csv, database, debian, desktop, download, drive, driver, dump, e-reader, evolution, file, firefox, flash, font, foto, freelance, funzioni, gd, gedit, gimp, htc, html5, iexplorer, immagini, indirizzo, inkscape, internet, ip, iphone, java, javascript, jquery, kivy, kv, less, lettura, link, linux, live, mac, macchina, mail, menu, mobile, mod, mp3, mysql, nautilus, network, newsletter, ombra, open office, opera, os, paypal, pdf, picasa, plugin, python, safari, skype, smartphone, smf, ssh, stampante, tabs, tag, tastiera, terminale, test, testo, textile, textpattern, theme, ubuntu, usb, video, web editor, website, windows, wysiwyg, xfce4, youtube

Cerca per categoria

© 2011 Kreatore.it :: Sito web realizzato da Marco Casalegno

TXP | Admin | Home | Back to Top

Tutte le informazioni e le immagini sono rilasciate sotto licenza secondo la Creative Commons License 2.0.