Keepass, gestore di password per tutti

Utilizzate sempre la stessa password per gli account google, facebook, email e magari anche quello della banca?
Non ci siamo proprio… la password, ma sopratutto una password complessa è l’unico modo per proteggere in modo accettabile i nostri dati.
Per fortuna esiste Keepass un gestore di password per tutti.

Come uso Keepass e che cos’è?

Per chi come me utilizza in modo massivo Keepass, il gestore di password open source e multi piattaforma, si è reso gia conto di avere tra le mani un ottimo software.

Keepass, per chi non lo conosce, si occupa di memorizzare o di generare tutte le password di cui abbiamo bisogno, mantenendole criptate e rendendocele disponibili attraverso la memorizzazione di una sola password.
Questo software può essere integrato con dei plugin e può essere sostituito con le versioni parallele, anche perchè la versione originale è disponibile esclusivamente per windows.

Quindi ecco apparire le versioni per altri sistemi operativi, create da altri utenti e disponibili in tante versioni differenti.
Ci sono quelle dedicate a Mac, quelle dedicate a IOS (iphone/Ipad), quelle per Android. quelle per Linux e quelle da installare nei browser come plugin per non dover aprire le applicazioni.

Immagine tratta dal sito ufficiale di Keepass

Quale keepass devo utilizzare allora?

La risposta è piuttosto semplice e banale: quello che preferisci.


Personalmente io utilizzo su tutti i sistemi Desktop e Laptop la versione keepassXC per il semplice motivo che essendo multipiattaforma rispecchia quello che è il mio ideale di software, ovvero appunto essere cross platform.

E semplice da utilizzare, esteticamente ben presentato e mi permette di personalizzarlo facilmente.
Sopratutto ha un’opzione che mi permette di utilizzarlo senza inconveniente, avendo i database salvati su Dropbox.

Immagine presa dal sito keepassxc.org

Sullo smartphone quale versione di keepass uso?

Sia nel PlayStore, che all’interno dell’AppStore posso trovare diverse applicazioni per gestire (visualizzare/modificare) i database di Keepass *.kdb

Nel tempo ho avuto modo di provarne differenti sia per Andoid (fino a 4 anni fa) che per iphone e questi sono i due che trovo piu comodi:

Su Android utilizzavo in modo continuo e senza difficolta KeePassDroid, un’applicazione senza infamia e senza lode che svolgeva bene il suo compito.

La svolta l’ho avuta passando ad Iphone ed installando KeepassTouch, applicazione che svolge lo stesso lavoro ma che semplifica l’accesso al database sfruttando il TouchID di Apple.

CKP – KEEPASS integrazione per chrome

Anche all’interno dell Chrome Web Store sono presenti diverse applicazioni, o meglio estensioni, per interagire con i database di Keepass che permettono di consultare i database senza uscire dal browser e spesso consentono il completamento automatico dei dati.

Tra le tante quella che ho trovato piu comoda da utilizzare, perchè legge bene i DB da Dropbox, perchè e leggera e perchè… funziona è CKP-Keepass integration for Chrome.

Semplice permette di selezionare il database (se ne avete piu di uno) al quale connettervi, sia presente sul vostro pc che su Dropbox, GoogleDrive o OneDrive


Lascia un commento