Gedit, autocompilazione di Less

Gedit è un text editor di Ubuntu semplice ma allo stesso tempo con la possibilità di essere esteso tramite diverse tool.

Installiamo il compilatore

Come prima cosa andiamo ad installare il compilatore LESS. Se abbiamo gia Node.js installato, possiamo farlo velocemente tramite npmsudo npm install -g less e ci assicuriamo di avere cosi l’ultima versione.

A questo punto il compilatore LESS è attivo e funzionante e lo possiamo utilizzare con i comandi lessc my_less_file.less my_css_file.css anche se non è cosi comodo da fare se applichiamo continue modifiche al file..

Configuriamo GEdit

Come primo passo per configurare adeguatamente il programma, dobbiamo attivare il plugin Strumenti Esterni. Per farlo basta dare la spunta alla relativa voce nella scheda plugin:
Menu/Preferenze/Plugin/StrumentiEsterni
Ora possiamo configurare script esterni facilmente.

A questo punto aggiungiamo un nuovo strumento tramite Menu/Gestione Strumenti Esterni e premendo il tasto + nella colonna di sinistra in basso.
All’interno dello script aggiungiamo il seguente codice:

#!/bin/sh
x="$GEDIT_CURRENT_DOCUMENT_NAME"
y=${x%.less}
lessc -x "$GEDIT_CURRENT_DOCUMENT_PATH" ${y##*/}.css

Questo script utilizza il nome del docuemento corrente, rimuove il suffisso .less, lo sostituisce con .css e chiama l’interprete lessc con gli argomenti corretti. Se non volete vere il css compresso, rimuovete l’opzione -x dall’interprete.
Sembra che Gedit non si occupi di controllare su quale tipo di linguaggio viene avviato qusto comando, quindi tocca a voi verificare di farlo sul documenti in uso.

A questo punto bisogna impostare una shortcut per velocizzare l’applicazione (ad esempio F2).
In piu bisogna impostare l’opzione salva, con Documento Corrente.

Tutto pronto

Congratulations! Now you have made your awesome gedit even more awesome for your web coding. Every time you hit the shortcut key, gedit will save the document and set up a compiled CSS file in the same directory.

Lascia un commento