SVG: 2 modi per Abilitarli su WordPress anche con il plugin MLA

Le immagini SVG ormai sappiamo tutti cosa sono: imagini vettoriali utili sia nella grafica su carta che per la grafica web.
E proprio per il web hanno grandi vantaggi:

  • possono essere modificate tramite css
  • sono molto leggere
  • permettono le trasparenze sia nette che sfumate
  • permettono il ridimensionamento senza perdita di qualità
  • possono essere animate

Tutti vantaggi che nei siti web moderni vengono presi molto seriamente. Indiscutibilmente una foto è una foto, ma un logo, una semplice grafica di contorno, le icone o delle illustrazioni sono devi validi motivi per utilizzare il formato SVG.

WordPress come è noto (anche se io l’ho scoperto poco tempo fa) non accetta nativamente le immagini SVG. Semplicemente perchè queste possono nascondere al loro interno del codice che può rendere vulnerabile il sito web.

E’ pericoloso usare i file Svg?

Come per qualsiasi cosa, il pericolo è soggettivo. In questo caso il pericolo diventa contestuale: dipende quale file SVG utilizziamo.

Se creiamo da noi un file SVG per utilizzarlo all’interno del nostro sito web sicuramente non corriamo rischi, sopratutto se lo creiamo con un software in nostro possesso.
Se il file lo scarichiamo da internet potrebbe essere utile pulirlo. Un tool utile per Sanificare un SVG è quello presente al link http://svg.enshrined.co.uk.

Conviene usare sempre gli SVG?

Come per tutte le domande anche per questa la risposta non è garantita. Dal mio punto di vista, fissarsi su un singolo elemento ed imporsi di usare sempre e solo quello porta a degli svantaggi.

Ad esempio la seguente immagine nella versione JPG occupa circa 28KB mentre la versione SVG ne occupa meno della metà

Waterfall JPG wordpress
Immagine in JPG da 28KB
Waterfall SVG wordpress
Immagine in SVG da 12KB

Al contrario l’immagine di testata nella versione SVG occupa circa 548KB mentre la versione JPG ne occupa solo 128KB.

Come attivo il formato SVG su WordPress?

Per attivarlo ci sono diverse strade. La più semplice concerne l’uso di plugins.
Si può usare ad esempio il plugin SVG-Support completamente gratuito che offre anche funzioni aggiuntive.

In alternativa si può modificare il file functions.php od utilizzare uno snippet. Il codice da inserire è sempre lo stesso. Se si usa lo snippet bisogna abilitarne il caricamento creando una nuova voce ed inserire il seguente codice.

function cc_mime_types($mimes) {
 $mimes['svg'] = 'image/svg+xml';
 return $mimes;
}
add_filter('upload_mimes', 'cc_mime_types');

Se utilizzo Media Library Assistant Plugin?

Se si usa MLA basta abilitarlo all’interno delle impostazioni:
Settings->Upload selezionare la voce già esistente SVG quindi modificarne le proprietà e togliere la spunta alla voce Inactive.

A questo punto è possibile caricare direttamente le immagini come qualsiasi altro formato.

Lascia un commento